PostHeaderIcon Presentazione film "Il paziente"

 

Presentazione film 'Il paziente'

Un film scritto da Vincenzo Colucci

Venerdì 26 ottobre 2018 alle ore 18.30 l'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi ospita la presentazione e proiezione del film "Il paziente", scritto da Vincenzo Colucci. Seguirà incontro con Daniela Guastamacchia, Pietro Battipede, Tonino Scialpi (Assessore alla cultura del Comune di Martina Franca) e il Prof. Donato Martucci (psicologo e psicoterapeuta).
[Ingresso libero]

PERCHÈ HO SCRITTO LA SCENEGGIATURA DE IL PAZIENTE - di Vincenzo Colucci
"Se mi chiedono cosa mi ha indotto ad elaborare la sceneggiatura de Il Paziente nei titoli di testa del film vi è il riscontro: è, soprattutto, un grazie a Luciano De Crescenzo. Ecco, ho ritrovato tra i miei libri un testo sui filosofi greci scritto da De Crescenzo. Non ho letto il volume per intero, la mia attenzione si è concentrata su Socrate, e di questi ho colto il suo pensiero da animista, ben dissimile da un Freud, perfetto patologo. Di certo, l’interesse e la passione per questa lettura sono nate dalla comunicazione del De Crescenzo, che da bravo scrittore e buon napoletano ha saputo illustrare “le cose” come se sostassimo tra amici. Mi intrigava la percezione del pensiero di Socrate e di Freud sulla stessa materia, ma distanti tra loro 2500 anni.
Ho intuito che si potesse, con la mia attività di sceneggiatore, sviluppare ciò che essi avevano postulato, percorrendo il criterio di Plutarco nella stesura delle Vite Parallele. Ma una lettura più attenta al Fedone ed all’Apologia mia hanno distolto da questo intento per intraprendere un percorso più psicanalitico che storico, che va verso un Socrate paziente. Platone nei suoi scritti mi ha offerto questa occasione. Ne Il Paziente il dottor Lodi, un terapeuta, interrompe l’analisi con una giornalista suggestionata da un opera di Jacques Louis David per esamina Socrate.
Questo è il percorso del mio lavoro. Non ho trattato l’aspetto clinico legato alla eziologia della nevrosi che ha colpito Socrate, poiché manca l’analisi diretta del soggetto ed ho concentrato le mie indagini, anche, su una ricerca antropologica. I Sumeri e gli Egiziani hanno lasciato tracce indelebili del loro passato, basti pensare alla scrittura cuneiforme sumerica; è facile intuire ed avere certezza che già 4000 anni orsono vi sono state popolazioni ordinate da un sistema politico religioso, ed è possibile che in esse nascesse la competizione per assicurarsi il ruolo di leader. Questo comportamento è sostenuto, anche, dalla struttura del SE’: l’immagine che abbiamo di noi stessi, la cui configurazione negativa, là dove si presenti, condurrebbe ad un avvilimento del soggetto. Più le popolazioni sono articolate più è presente il desiderio di competizione per conquistare la posizione dominante, e su questo assunto portiamo indietro di 40.000 anni le lancette del nostro tempo, siamo in compagnia dell’uomo di Neanderthal. 40.000 anni orsono non vi era la scrittura, sono arrivati a noi solo dei graffiti dei Neanderthal: un buon indicatore di una società organizzata in cui le forme della competizione sociale: il diventare leader, possono aver introdotto nella elaborazione del SE’ le prime tracce della patologia narcisistica che forse ha preceduto nell’uomo tutte le altre disfunzioni. Nonostante si ritenesse che i Neanderthal non avessero avuto un linguaggio verbale articolato, la loro sepoltura in posizione fetale assicura la tesi che si sia radicato il sentimento della rigenerazione, questo fa intuire la presenza di una organizzazione sociale progredita e ben struttura. All’interno di un sistema sociale nasce la sfida per l’assegnazione del ruolo del leader, una figura carismatica destinata a competere per mantenere il ruolo del capo. Il “leader mancato” che ha visto vanificare le aspettative del proprio SE’ in quale trauma precipita?
Questo approfondimento segue la realizzazione del film, in cui l’analisi comportamentale a Socrate è rilevata dagli scritti di Platone, filtrati dal DSM-III-R dell’ American Psychiatric Association, un ente accreditato per lo studio dei disturbi della personalità. Platone non smentisce Socrate che nell’Apologia dichiara di non meritare la condanna a morte, ma bensì la destinazione nel Pritaneo. Socrate svela un comportamento di beatificazione del proprio SE’, tanto da strumentalizzare la sa condanna in una esaltazione. Dichiara di essere un uomo innocente che accoglie il giudizio in obbedienza alle leggi, un passaggio in cui il filosofo contradice se stesso: non può essere legge una condanna ingiusta! Socrate non era tanto sprovveduto da non saper replicare ad un ingiusta sentenza, ha venduto la sua vita al suo narcisismo. E’ stato un lavoro interessante la sceneggiatura de Il Paziente, ho scoperto un aspetto poco esplorato, o forse per nulla, del filosofo greco imprigionato dentro una nevrosi."

 

QUANDO: Venerdì 26 ottobre 2018, ore 18.30 - Auditorium Fondazione Paolo Grassi

 

 

 

Ultime notizie


Accademia del Belcanto 2021: esito audizioni cantanti Martina Franca

Sono stati selezionati a Martina Franca (26-27-28 luglio) 11 nuovi allievi dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti, che dal prossimo 4 settembre inizieranno i corsi di alto perfezionamento lirico all'interno della Fondazione Paolo Grassi, annoverata tra le nove scuole di eccellenza nazionale operanti nell'ambito dell'altissima formazione musicale. Leggi tutto...


Masterclass Francesco Libetta

In programma dal 6 all'8 agosto 2021 una prestigiosa masterclass di perfezionamento pianistico a cura del M° Francesco Libetta, celebre pianista e compositore salentino. La masterclass rientra nel piano didattico del corso di perfezionamento pianistico annuale istituito con il M° Libetta per l'A.A. 2021/2022 alla Fondazione Paolo Grassi, ma è aperta anche a musicisti esterni al corso. Termine iscrizioni: 2 agosto 2021 Leggi tutto...

da giugno a dicembre 2021
Stravinsky & friends

La Fondazione Paolo Grassi, in occasione dei 50 anni dalla morte di Igor Stravinsky presenta il progetto "Stravinsky & friends", un ciclo di concerti, conferenze e approfondimenti in un viaggio alla scoperta delle idee e delle opere più significative del compositore russo e dei compositori a lui più vicini. In programma dodici concerti dedicati ad alcune delle più belle composizioni di Stravinsky e dei suoi "amici" Claude Debussy, Francis Poulenc, Sergei Prokofiev, Darius Milhaud, Nikolay Medtner e Maurice Ravel. All'interno della programmazione anche conversazioni a cura di esperti musicologi, docenti e storici dell'arte, ma anche un laboratorio di visione e critica cinematografica. In programma da giugno a dicembre 2021. Leggi tutto...

dal 17 luglio al 5 agosto 2021
47° Festival della Valle d'Itria

"Fiat lux" è il titolo della 47a edizione del Festival della Valle d'Itria che si svolgerà dal 17 luglio al 5 agosto a Martina Franca: 20 serate di spettacolo che accenderanno le luci dei palcoscenici di Palazzo Ducale, del Chiostro di San Domenico e delle antiche masserie della Valle - nel pieno rispetto dei protocolli anti-Covid - dove si alterneranno i grandi nomi della lirica fra rari titoli d'opera, oratori, recital e concerti sinfonici in un programma ideato dal direttore artistico Alberto Triola e dal direttore musicale Fabio Luisi. Leggi tutto...

dal 31 marzo 2021 - WebTV ore 18.00
Grassi & Strehler

Nell'anno del centenario della nascita di Giorgio Strehler, la Fondazione Paolo Grassi propone un ciclo di incontri a cura di Giovanni soresi dal titolo "Grassi e Strehler, l'arte di fare teatro", che avrà inizio mercoledì 31 marzo alle ore 18.00 con la messa in onda sulla WebTV della Fondazione del primo appuntamento. Leggi tutto...

Dal 17 luglio al 5 agosto 2021
Primi dettagli sul programma della 47^ edizione del Festival della Valle d’Itria dedicato al rapporto tra Napoli e Vienna

A Martina Franca, dal 17 luglio al 5 agosto 2021, la Creazione di Haydn, La Griselda di Scarlatti, L'Angelica di Porpora e la Winterreise di Schubert. Leggi tutto...

Agenda
<agosto 2021>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter
Sì, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Fondazione Paolo Grassi o.n.l.u.s per l’invio della newsletter contenente informazioni e aggiornamenti. (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n.196 del 30/6/2003)


La presente informativa viene resa in ossequio all'art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR), ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) agli utenti che accedono al sito web www.fondazionepaolograssi.it ed è relativa a tutti i dati personali trattati secondo le modalità di seguito indicate.


IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare del trattamento dei dati personali raccolti è FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS Via Metastasio, 20 – 74015 MARTINA FRANCA (Ta)
P. iva 02754360739


DATI RACCOLTI

I dati personali trattati sono raccolti in quanto forniti direttamente dall'interessato o forniti automaticamente.

I dati forniti direttamente dall'interessato sono tutti i dati personali che siano forniti al Titolare del Trattamento con qualsiasi modalità, direttamente dall'interessato. In particolare sono raccolti e trattati i seguenti dati personali:
- EMAIL

I dati raccolti automaticamente sono i dati di navigazione. Tali dati, pur non essendo raccolti al fine di essere associati all'identità dell'utente, potrebbero indirettamente, mediante elaborazione e associazioni con dati raccolti dal Titolare, consentire la sua identificazione. In particolare:
- Indirizzo IP
- Browser e device di navigazione

In seguito all'invio di newsletter, la piattaforma utilizzata consente di rilevare l'apertura di un messaggio e i clic effettuati all'interno della newsletter stessa, unitamente a dettagli relativi all'ip e al browser/device utilizzati. La raccolta di questi dati è fondamentale per il funzionamento dei sistemi di rinnovo implicito del trattamento (vedi la voce Modalità del Trattamento) e parte integrante dell'operatività della piattaforma di invio.


BASE GIURIDICA E FINALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati sono trattati esclusivamente per le finalità per le quali sono raccolti, come di seguito descritte.

Utilizziamo i dati forniti dagli interessati per:


- solo in caso di specifico consenso dell'utente, per permettere l'adesione a servizi specifici e ulteriori quali l'invio di future comunicazioni informative e promozionali via mail o mediante strumenti elettronici.

Il conferimento dei dati elencati nella sezione "Dati Raccolti" è obbligatorio per consentire all'utente di accedere al servizio. Per tale ragione il consenso è obbligatorio e l'eventuale rifiuto al trattamento ovvero il mancato, inesatto o parziale conferimento dei dati potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di una corretta erogazione del servizio.

Il conferimento dei dati per le finalità di invio newsletter per scopi promozionali, informativi o di ricerca è facoltativo ed il rifiuto a prestare il relativo consenso al Trattamento darà luogo all'impossibilità di essere aggiornati circa iniziative commerciali e/o campagne promozionali, di ricevere offerte o altro materiale promozionale e/o di inviare all'utente offerte personalizzate.
FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS non fornisce a terze parti nessuna delle informazioni degli utenti senza il loro consenso, salvo ove richiesto dalla legge.

E' in ogni caso esclusa la diffusione e il trasferimento dei dati al di fuori dello spazio UE.


REVOCA DEL CONSENSO

L'interessato può revocare il proprio consenso alla ricezione di comunicazioni promozionali e commerciali immediatamente, inviando richiesta all'indirizzo email INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT oppure cliccando sull'apposito link di disiscrizione che potrà trovare nel footer di ogni mail promozionale e commerciale ricevuta.


MODALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti, prevedendo in ogni caso la verifica annuale dei dati conservati al fine di cancellare quelli ritenuti obsoleti, salvo che la legge non preveda obblighi di archiviazione.

Il trattamento dei dati avviene di norma presso la sede della società FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS, da personale o collaboratori esterni debitamente designati quali responsabili del trattamento. L'elenco completo dei responsabili del trattamento e degli Incaricati al trattamento dei dati personali può essere richiesto inviando apposita richiesta all'indirizzo email INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT

L'iscrizione e il trattamento relativo sono ritenuti validi fino alla disiscrizione da parte dell'utente, presente in ogni email, oppure dopo 12 mesi dall'ultima comunicazione di cui abbia evidenza di interazione diretta (click, apertura, risposta).

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.


DIRITTI DELL'INTERESSATO

Ai sensi dell'art. 7 del Codice della Privacy e dell'art. 13 GDPR ciascun utente ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei suoi dati personali, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile.

In particolare, l'interessato ha diritto di ottenere da FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS l'indicazione:

1. dell'origine dei dati personali;
2. della finalità e delle modalità di trattamento;
3. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici/informatici;
4. gli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e delrappresentante designato;
5. dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati possono esserecomunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Inoltre l'interessato ha diritto di ottenere da FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS

1. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero l'integrazione dei propri dati;
2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
3. l'accesso ai propri dati e cioè la conferma che sia o meno in corso un trattamento didati personali che lo riguardano;
4. la limitazione del trattamento,
5. la portabilità del dato, cioè il diritto di ricevere in formato strutturato i dati personali che lo riguardano;
6. diritto di reclamo all'Autorità di controllo.

Infine l'interessato ha il diritto di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta. In particolare l'interessato ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario commerciale o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Le richieste di cui ai punti precedenti dovranno essere inviate via email all'indirizzo INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT


AGGIORNAMENTI E MODIFICHE

FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS si riserva il diritto di modificare, integrare o aggiornare periodicamente la presente Informativa in ossequio alla normativa applicabile o ai provvedimenti adottati dal Garante per la Protezione dei dati personali.

Le suddette modifiche o integrazioni saranno portate a conoscenza degli interessati mediante link alla pagina di Privacy Policy presente nel sito web e saranno comunicate direttamente agli interessati a mezzo email.

Invitiamo gli utenti a prendere visione della Privacy Policy con regolarità, per verificare l'Informativa aggiornata e decidere se continuare o meno ad usufruire dei servizi offerti.