PostHeaderIcon Conversazione con W. Ponce

 

Conversazione con W. Ponce

La tirannia della tradizione nell'insegnamento del pianoforte. Una Storia Critica da Clementi a oggi.

Sabato 18 gennaio 2020 alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi in programma una conversazione con il Maestro Walter Ponce, Professore Emerito all'Università Statale di New York. Il celebre pianista ci parlerà del suo ultimo libro, dal titolo "La tirannia della tradizione nell'insegnamento del pianoforte. Una Storia Critica da Clementi a oggi." edito da McFarland & Co.
[Ingresso libero]

SINOSSI
La tradizione della didattica pianistica è rimasta pressoché invariata per generazioni, a partire dall’influente tecnica di Muzio Clementi (1752-1832), il primo compositore-pedagogo dello strumento. Il suo è stato seguito da un’esplosione di sistemi didattici talvolta bizzarri, forse in particolare “Il Pianista Virtuoso” di Hanon, che mette in atto esercizi di rinforzo mediante la ripetizione, spesso fino alla disillusione dei principianti.
Circa 150 anni dopo, questi metodi - considerati assurdi o ingiusti da molti studenti - si sono evoluti e perseverano come parte dei programmi musicali nell’istruzione superiore. Riflettendo la convinzione dell’autore che l’apprendimento del pianoforte è sia gratificante che esasperante, questo libro esamina in maniera critica due secoli di metodi di insegnamento e incoraggia gli insegnanti a cercare esercizi più efficienti e stimolanti.


WALTER PONCE
Il pianista di fama internazionale Walter Ponce ha suonato in tutto il mondo come solista con orchestre sinfoniche, in recital solistici e in collaborazione con molti artisti di fama internazionale. Della sua apparizione con il leggendario Sir Georg Solti, il Chicago Tribune ha scritto "Pianista brilla con la Chicago Symphony Orchestra - Walter Ponce è Magico nel suo debutto alla Chicago Symphony".
Per molti anni è stato sotto la direzione della rinomata Wilford Division of Columbia Artists Management (CAMI) in un elenco che comprendeva i pianisti Martha Argerich, Alicia de Larrocha e Maurizio Pollini.
Ponce si è esibito nelle sale da concerto di quasi tutte le principali città del Nord e del Sud America, in molti paesi d'Europa, in Marocco, Giappone, Corea e Cina (Shenzhen, Yichang, Changsha, Xiamen e Pechino.) La sua ultima esibizione come solista sotto l'egida della CAMI ha avuto luogo con la San Antonio Symphony diretta da Alan Gilbert, ora direttore musicale della Filarmonica di New York.
Il suo debutto europeo ha avuto luogo nella Wigmore Hall di Londra, a cui ha fatto seguito un eccezionale debutto a New York City al Metropolitan Museum of Art, di cui il New York Times ha scritto “Ogni stagione musicale ha in serbo una serie di sorprese e il recital di Walter Ponce potrebbe qualificarsi come una di queste... Il risultato è stato uno spettacolo impressionante”. Tra gli altri recital solistici tenuti a New York City ricordiamo la Bosendorfer Artists Series, Town Hall, Hunter College, and Carnegie Hall’s “Emerging Artist Series” di cui Bernard Holland scrisse sul New York Times “[…] la rappresentazione della mistica e misteriosa Sonata B-flat di Schubert […] è servita come un ammonimento per i malvagi e un esempio per i virtuosi”. In una recensione di un suo recital come solista ad Alice Tully Hall, il famoso critico del New York Magazine Peter G. Davis ha scritto che "la musica di Ponce non avrebbe potuto mostrare più disciplina, controllo muscolare o uso immaginario delle risorse espressive del piano. Ancora meglio è la sua capacità di definire e articolare ogni partitura con una precisione bilanciata e un'eloquenza non forzata, creando un contesto musicale magnificamente proporzionato che consente al compositore di parlare in modo naturale e spontaneo con la propria voce."
Su invito di Daniel Barenboim, Ponce è apparso nella prestigiosa Orchestra Hall Piano series di Chicago. Nella recensione di questo recital Dan Tucker scrisse sul Chicago Tribune “Questo modo di suonare è incantevole, ricco di un crepitio elettrico che lo stesso Liszt avrebbe applaudito”.
Walter Ponce ha collaborato con numerosi illustri musicisti tra cui Stephanie Chase, Sydney Harth, Jean-Jacques Kantarow, Mark Kaplan, Ani Kavafian, Jaime Laredo, Max Ravinovitsj, Zara Nelsova, Elmar Oliveira, Leslie Parnas, Alexander Schneider, Walter Trampler, the Cleveland, Audubon, American e Lenox Quartets e si è esibito come ospite presso la Chamber Music Society del Lincoln Center. Ha partecipato a diversi festival, tra cui Ravinia, Bermuda, Seattle, Caramoor, Aspen, Sintra ed Evora in Portogallo, Tangeri in Marocco e Cervantino e San Miguel de Allende in Messico. Al Marlboro Festival, Ponce ha partecipato all'esibizione di Les Noces di Stravinsky con i pianisti Richard Goode e Ruth Laredo diretti da Leon Kirchner, alla Music for Three Pianos di Dallapiccola con il compositore stesso e Murray Perahia, e alla prima esibizione al Marlboro del “Quatuor pour la fin du Temps” di Olivier Messiaen con Felix Galimir, Nathaniel Rosen e Richard Stoltzman.
Le emittenti televisive negli Stati Uniti e all'estero hanno mostrato molti dei suoi concerti da solista e in duo, che sono stati trasmessi inoltre a livello nazionale sulla National Public Radio e in tutto il mondo attraverso Voice of America, oltre a diversi recital per la BBC e Radio Basel, in Svizzera. Nel 1995, su invito dell'allora segretario generale Boutros Boutros-Ghali, Ponce si è esibito in un recital da solista nell'ambito delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario delle Nazioni Unite.
Ponente sostenitore della New Music, Ponce ha presentato le anteprime di oltre duecento opere, tra cui quelle di Hugo Weisgall, George Rochberg, Karel Husa, George Crumb, William Bolcom e Morton Gould. I compositori Paul Reale ed Ezra Laderman hanno scritto concerti per pianoforte appositamente per lui. L’ultimo è stato presentato in anteprima al Kennedy Center di Washington, D.C. Ponce ha inoltre realizzato la registrazione originale di Voice of the Whale di George Crumb sotto la guida del compositore stesso.
Ponce è stato membro di giuria in numerosi concorsi pianistici internazionali, tra cui Università del Maryland, Robert Casadesus a Cleveland, Washington DC, Gina Bachauer a Salt Lake City e altri. Tra le registrazioni ricordiamo quelle per Columbia Masterworks, Library of Congress, CRI, Vox Cum Laude; con il violoncellista Yehuda Hanani, le opere complete per violoncello e pianoforte di Beethoven e le opere del compositore cubano Jorge Martín.
Nato in Bolivia, gli inizi musicali di Walter Ponce hanno avuto luogo nel Conservatorio Nazionale di Buenos Aires, in Argentina, vivace ambiente musicale che ha prodotto tanti eccezionali pianisti. È in questo stesso periodo che ha suonato per la prima volta per Alberto Ginastera, una collaborazione che è continuata a New York City, quando Ponce ha studiato con lui la sua celebre Sonata per pianoforte. A 17 anni arrivò negli Stati Uniti, e fu uno dei più giovani in assoluto a ricevere una borsa di studio dal programma Fulbright del Dipartimento di Stato, che proseguì per quattro anni senza precedenti. A New York si è laureato al Mannes College con una Laurea in Scienze e alla Juilliard School ha concluso Master e Dottorato in Arti Musicali. Fu uno dei tre studenti scelti dalla Juilliard per suonare e studiare con Vladimir Horowitz (1967). A Marlboro ha studiato con Rudolf Serkin per numerosi lavori di musica da camera. Ha anche tenuto due lezioni private con Claudio Arrau.
Walter Ponce è professore emerito alla State University di New York e distinto professore all'UCLA. Inoltre, ha insegnato alla St. John's University di New York, al C. W. Post College, al Bowdoin College, alla Colgate University e all'Aspen Music School and Festival. Ha tenuto innumerevoli Masterclasses in diversi College e Università nel Nord e Sud America, Europa, Cina e Corea.
Ponce ha scritto un libro intitolato “The Tyranny of Tradition in Piano Teaching: A Critical History from Clementi to the Present.”
Dopo un'esibizione alla Kilbourn Hall della Eastman School of Music, il critico musicale della "City" di Rochester, New York, scrisse "Dopo aver ascoltato Ponce capisco la sua reputazione di ‘pianist’s pianist’ ". Questo recital è stato eccezionale: i molti studenti di pianoforte nel pubblico non avrebbero potuto ascoltare un modello migliore”.

 

QUANDO: Sabato 18 gennaio 2020, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi

 

 

 

Ultime notizie

Lunedì 27 gennaio 2020, ore 20.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Giornata della Memoria 2020

Anche quest'anno, in occasione della Giornata della Memoria, è in programma presso la Fondazione Paolo Grassi un concerto da camera per ricordare le vittime della Shoah attraverso la musica e per sottolineare l'importanza della cultura ebraica nella storia della civiltà. Il concerto, con un programma dedicato a compositori ebrei direttamente toccati dalla tragedia dell'Olocausto, sarà a cura di Lidia Fridman (soprano), Cosma Ricci (chitarra), Valeria Zaurino (flauto), Ettore Papadia (pianoforte) e il Trio "Gioconda De Vito" (Silvia Grasso, violino - Gaetano Simone, violoncello - Liubov Gromoglasova, pianoforte). [Ingresso libero] Leggi tutto...

Sabato 25 gennaio 2020, ore 19.00 - Auditorium della Fondazione Paolo Grassi
Recital di A. GENIUSHENE

In programma per sabato 25 gennaio 2020 alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi il primo appuntamento della rassegna concertistica "PIANISTI DEL XXI SECOLO", promossa dal Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi e il sostegno della Regione Puglia. Protagonista del primo dei cinque recital dedicati al pianoforte la russa Anna Geniushene, classe 1991, con un programma dedicato a Brahms, Bartok, Schumann e Prokofiev. [Ingresso libero] Leggi tutto...

Dal 25 gennaio al 28 maggio 2020
Pianisti del XXI secolo

Al via dal 25 gennaio la rassegna concertistica "PIANISTI DEL XXI SECOLO", promossa dal Centro Artistico Musicale "Paolo Grassi" in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi e il sostegno della Regione Puglia. La rassegna, a cura di Liubov Gromoglasova, vedrà protagonista indiscusso il pianoforte e sei pianisti di fama internazionale provenienti da Italia e Russia, che si esibiranno nell'Auditorium della Fondazione martinese per regalare al pubblico concerti di altissimo livello artistico-musicale tra gennaio e maggio 2020. Leggi tutto...

Iscrizioni entro il 15 febbraio 2020
Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti": aperte le iscrizioni per l'Anno Accademico 2020

Sono aperte le iscrizioni per l'A.A.2020 ai corsi di alto perfezionamento per cantanti lirici dell'Accademia del Belcanto "Rodolfo Celletti", organizzata dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con il Festival della Valle d'Itria, il Festival Donizetti Opera e la direzione dei Maestri Alberto Triola e Fabio Luisi. Già sostenuta dal MIBAC attraverso il FUS, l'Accademia "Celletti" vanta il riconoscimento di "Scuola di eccellenza nazionale operante nell'ambito dell'altissima formazione musicale". Per l'anno 2020 sono previste tre sessioni di studio: dal 16 al 30 aprile; dal 9 al 30 giugno; dal 5 all'11 ottobre. Iscrizioni entro il 15 febbraio 2020. Audizioni 2020: a Milano il 27 febbraio; a Berlino il 29 febbraio; a Bari il 9 marzo. Leggi tutto...

Dal 7 al 9 febbraio 2020 (Fondazione Paolo Grassi) / 30 e 31 marzo 2020 (Accademia B. Cristofori di Firenze)
Masterclass con S. Fiuzzi

In programma dal 7 al 9 febbraio e dal 30 al 31 marzo 2020 una prestigiosa masterclass di perfezionamento pianistico a cura del M° Stefano Fiuzzi, pianista fiorentino, da anni International Tutor in Fortepiano Studies presso il Royal Northern College of Music di Manchester UK e recentemente nominato Guest Professor presso il Conservatorio Centrale di Beijing (China). La masterclass rientra nel piano didattico del corso di perfezionamento pianistico istituito con il M° Francesco Libetta per l'A.A. 2020 alla Fondazione Paolo Grassi, ma è aperta anche a musicisti esterni al corso. Le lezioni si terranno presso la sede della Fondazione Paolo Grassi e presso l'Accademia B. Cristofori di Firenze. Termine iscrizioni: 4 febbraio 2020 Leggi tutto...

Febbraio - Maggio 2020, sede della Fondazione Paolo Grassi
Trio Lab 2020

La Fondazione Paolo Grassi e il Trio "Gioconda De Vito" presentano un laboratorio di musica da camera sperimentale e innovativo di durata annuale, al fine di incentivare lo studio e la passione per la musica da camera, disciplina fondamentale per la crescita tecnica e musicale dei giovani concertisti. Lo studio sarà finalizzato inoltre alla realizzazione di un concerto finale che prevederà l'esecuzione di un brano per trio. Potranno partecipare alle lezioni anche gruppi cameristici già costituiti, dal duo al quintetto, con o senza pianoforte. Scadenza iscrizioni: 27 gennaio 2020. Leggi tutto...

Lunedì 30/09/2019, ore 19.00: presentazione dell'offerta formativa 2019/2020
Scuola di Musica 2019/20

Ripartono da martedì 1 ottobre i corsi della Scuola di Musica della Fondazione Paolo Grassi. In programma per l'anno scolastico 2019/2020 corsi di: PROPEDEUTICA MUSICALE per bambini dai 3 ai 6 anni; CORO DI VOCI BIANCHE per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, in gruppi differenziati in base all'età; CORSI DI STRUMENTO MUSICALE: Violino, Violoncello, Flauto, Chitarra, Pianoforte, per bambini e ragazzi dai 6 anni in su; CORSI DI FORMAZIONE PRE-ACCADEMICA e CORSI PROPEDEUTICI convenzionati con il Conservatorio di Lecce, per ragazzi dai 14 anni in su. Lunedì 30 settembre alle ore 19.00 nell'Auditorium della Fondazione Paolo Grassi sarà presentata al pubblico l'offerta formativa 2019/2020. Leggi tutto...

Agenda
<gennaio 2020>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Alta formazione musicale
ACCADEMIA DEL BELCANTO INTERNATIONAL MASTERCLASS
Social Network
Info Contatti
Fondazione Paolo Grassi
via Metastasio 20
74015 Martina Franca (TA)
Email: info@fondazionepaolograssi.it

Telefono: +39 0804306763

Soci Fondatori:
Newsletter
Sì, acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di Fondazione Paolo Grassi o.n.l.u.s per l’invio della newsletter contenente informazioni e aggiornamenti. (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n.196 del 30/6/2003)


La presente informativa viene resa in ossequio all'art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR), ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) agli utenti che accedono al sito web www.fondazionepaolograssi.it ed è relativa a tutti i dati personali trattati secondo le modalità di seguito indicate.


IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare del trattamento dei dati personali raccolti è FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS Via Metastasio, 20 – 74015 MARTINA FRANCA (Ta)
P. iva 02754360739


DATI RACCOLTI

I dati personali trattati sono raccolti in quanto forniti direttamente dall'interessato o forniti automaticamente.

I dati forniti direttamente dall'interessato sono tutti i dati personali che siano forniti al Titolare del Trattamento con qualsiasi modalità, direttamente dall'interessato. In particolare sono raccolti e trattati i seguenti dati personali:
- EMAIL

I dati raccolti automaticamente sono i dati di navigazione. Tali dati, pur non essendo raccolti al fine di essere associati all'identità dell'utente, potrebbero indirettamente, mediante elaborazione e associazioni con dati raccolti dal Titolare, consentire la sua identificazione. In particolare:
- Indirizzo IP
- Browser e device di navigazione

In seguito all'invio di newsletter, la piattaforma utilizzata consente di rilevare l'apertura di un messaggio e i clic effettuati all'interno della newsletter stessa, unitamente a dettagli relativi all'ip e al browser/device utilizzati. La raccolta di questi dati è fondamentale per il funzionamento dei sistemi di rinnovo implicito del trattamento (vedi la voce Modalità del Trattamento) e parte integrante dell'operatività della piattaforma di invio.


BASE GIURIDICA E FINALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati sono trattati esclusivamente per le finalità per le quali sono raccolti, come di seguito descritte.

Utilizziamo i dati forniti dagli interessati per:


- solo in caso di specifico consenso dell'utente, per permettere l'adesione a servizi specifici e ulteriori quali l'invio di future comunicazioni informative e promozionali via mail o mediante strumenti elettronici.

Il conferimento dei dati elencati nella sezione "Dati Raccolti" è obbligatorio per consentire all'utente di accedere al servizio. Per tale ragione il consenso è obbligatorio e l'eventuale rifiuto al trattamento ovvero il mancato, inesatto o parziale conferimento dei dati potrebbe avere come conseguenza l'impossibilità di una corretta erogazione del servizio.

Il conferimento dei dati per le finalità di invio newsletter per scopi promozionali, informativi o di ricerca è facoltativo ed il rifiuto a prestare il relativo consenso al Trattamento darà luogo all'impossibilità di essere aggiornati circa iniziative commerciali e/o campagne promozionali, di ricevere offerte o altro materiale promozionale e/o di inviare all'utente offerte personalizzate.
FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS non fornisce a terze parti nessuna delle informazioni degli utenti senza il loro consenso, salvo ove richiesto dalla legge.

E' in ogni caso esclusa la diffusione e il trasferimento dei dati al di fuori dello spazio UE.


REVOCA DEL CONSENSO

L'interessato può revocare il proprio consenso alla ricezione di comunicazioni promozionali e commerciali immediatamente, inviando richiesta all'indirizzo email INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT oppure cliccando sull'apposito link di disiscrizione che potrà trovare nel footer di ogni mail promozionale e commerciale ricevuta.


MODALITA' DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti, prevedendo in ogni caso la verifica annuale dei dati conservati al fine di cancellare quelli ritenuti obsoleti, salvo che la legge non preveda obblighi di archiviazione.

Il trattamento dei dati avviene di norma presso la sede della società FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS, da personale o collaboratori esterni debitamente designati quali responsabili del trattamento. L'elenco completo dei responsabili del trattamento e degli Incaricati al trattamento dei dati personali può essere richiesto inviando apposita richiesta all'indirizzo email INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT

L'iscrizione e il trattamento relativo sono ritenuti validi fino alla disiscrizione da parte dell'utente, presente in ogni email, oppure dopo 12 mesi dall'ultima comunicazione di cui abbia evidenza di interazione diretta (click, apertura, risposta).

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.


DIRITTI DELL'INTERESSATO

Ai sensi dell'art. 7 del Codice della Privacy e dell'art. 13 GDPR ciascun utente ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei suoi dati personali, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile.

In particolare, l'interessato ha diritto di ottenere da FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS l'indicazione:

1. dell'origine dei dati personali;
2. della finalità e delle modalità di trattamento;
3. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici/informatici;
4. gli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e delrappresentante designato;
5. dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati possono esserecomunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

Inoltre l'interessato ha diritto di ottenere da FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS

1. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero l'integrazione dei propri dati;
2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
3. l'accesso ai propri dati e cioè la conferma che sia o meno in corso un trattamento didati personali che lo riguardano;
4. la limitazione del trattamento,
5. la portabilità del dato, cioè il diritto di ricevere in formato strutturato i dati personali che lo riguardano;
6. diritto di reclamo all'Autorità di controllo.

Infine l'interessato ha il diritto di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta. In particolare l'interessato ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario commerciale o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Le richieste di cui ai punti precedenti dovranno essere inviate via email all'indirizzo INFO@FONDAZIONEPAOLOGRASSI.IT


AGGIORNAMENTI E MODIFICHE

FONDAZIONE PAOLO GRASSI ONLUS si riserva il diritto di modificare, integrare o aggiornare periodicamente la presente Informativa in ossequio alla normativa applicabile o ai provvedimenti adottati dal Garante per la Protezione dei dati personali.

Le suddette modifiche o integrazioni saranno portate a conoscenza degli interessati mediante link alla pagina di Privacy Policy presente nel sito web e saranno comunicate direttamente agli interessati a mezzo email.

Invitiamo gli utenti a prendere visione della Privacy Policy con regolarità, per verificare l'Informativa aggiornata e decidere se continuare o meno ad usufruire dei servizi offerti.